Startseite | Gemeinsame Startseite | Publizieren! | Feature Archiv | Newswire Archiv | Trasharchiv


Über Indymedia.ch/de
Indymedia-Café
Editorial Policy / Moderationskriterien
Über Sprache sprechen - Sexismus in der Sprache
Wie kann ich auf Indymedia.ch publizieren / Allgemeines zu Medienaktivismus
Kontakt
Wiki
Mailingliste
Medienaktivismus
Gedanken zu Provos & Fakes
Links









 
www.indymedia.org

Projekte
print
radio
satellite tv
video

Afrika
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
kenya
nigeria
south africa

Kanada
london, ontario
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor

Ostasien
burma
jakarta
japan
korea
manila
qc
saint-petersburg

Europa
abruzzo
alacant
andorra
antwerpen
armenia
athens
österreich
barcelona
belarus
belgium
belgrade
bristol
brussels
bulgaria
kalabrien
croatia
cyprus
emilia-romagna
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
deutschland
grenoble
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
liguria
lille
linksunten
lombardia
london
madrid
malta
marseille
nantes
napoli
netherlands
nice
northern england
norway
nottingham
oost-vlaanderen
paris/île-de-france
patras
piemonte
poland
portugal
roma
romania
russia
sardinien
schottland
sverige
switzerland
thorn
toscana
toulouse
ukraine
großbritannien
valencia

Lateinamerika
argentina
bolivia
chiapas
chile
chile sur
brasilien
sucre
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
santiago
tijuana
uruguay
valparaiso
venezuela

Ozeanien
aotearoa
brisbane
burma
darwin
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

Südasien
india
mumbai

Vereinigte Staaten
arizona
arkansas
asheville
atlanta
austin
austin
baltimore
big muddy
binghamton
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
columbus
dc
hawaii
houston
hudson mohawk
kansas city
la
madison
maine
miami
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
saint louis
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa barbara
santa cruz, ca
sarasota
seattle
tampa bay
tennessee
united states
urbana-champaign
vermont
western mass
worcester

Westasien
armenia
beirut
israel
palestine

Themen
biotech

Intern
fbi/legal updates
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer
 
 :: Appello alla manifestazione antirepressione ad Aarau ::
 Themen | Anti-Kapitalismus/Globalisierung | Repression/Knast 10-02-2010 13:24
AutorIn : antirepdemo  |  übersetzt von : A
NON C'È MAI UN POTERE POLIZIESCO POSITIVO....
CONTRO LA REPRESSIONE VUOL DIRE CONTRO IL CAPITALISMO!

Manif antirep
20 febbraio 2010, 15.00, Igelweid Aarau
Mobi-Video
Mobi-Video
Appello alla manifestazione antirepressione ad Aarau

Non c'è mai un potere poliziesco positivo. Noi non siamo contro la polizia perché è ingiusta, perché è crudele o perché riteniamo i maltrattamenti della polizia ingiustificati. Siamo contro la polizia perché essa esiste solamente per preservare la conzioni attali, condizioni che noi ripudiamo.

Non c'è mai un potere poliziesco positivo. La democrazia cela il vero stato della realtà attuale. Lo stato di diritto non fa uso della sua forza per proteggere la società da pedofili, nazi, stupratori o ladri per fare il benessere del popolo, ma solo perché l'immboilità attuale deve essere garantita per permettere il buon funzionamento del capitalismo. Essa deve rafforzare la gerarchia e stabilizzarla perché possa continuare a sfruttare al massimo le lavoratrici e i lavoratori.

Non c'è mai un potere poliziesco positivo. L'obbiettivo del corpo poliziesco non è indagare le motivazioni ai problemi sociali, cercare di fare il possibile per risolverli, comprenderli. Il loro obbiettivo è di tenere le persone rinchiuse, limitarle persone nella loro libertà e in questo modo mantenere lo status quo. I sostenitori e le sostenitrici del capitalismo lo credono qualche cosa di incrollabile e che qualsiasi progresso emacipativo è per loro solamente una minaccia immaginaria alla loro libertà. I poliziotti non agiranno mai come fattore progressista. La via per una società più libera e egualitaria deve passare per l'eliminazione dello stato e del suo organo esecutivo.

Non c'è mai un potere poliziesco positivo.Lo stato diritto nella storia è sempre stata solo un'altra forma di imposizione sociale di norme e regole provenienti dall'alto. La storia è ben lungi dall'essere terminata e solo l'emergere di una società di persone libere ed eguali metterà a punto un sistema di norme sociali che corrisponda alle persone e che sarà pensato per il bene della comunità e per il bene di ogni persona all'interno di tale società. Lo stato di diritto scomparirà dalla storia non diversamente da come sono svanite tante altre tragedie.

Non c'è mai un potere poliziesco positivo.Essi educano alla violenza e all'isolamente. Agli albori del capitalismo tutto era possibile, in migliaia sono le famiglie contadine che sono state perseguitati e diventate senza tetto, in migliaia internati in campi di lavoro e costretti a vendere la propria forza lavoro. Il capitalismo ha poi ha creato il carcere, gli ospedali psichiatrici, i campi di concentramento. Le carceri devono essere abbattute alle loro fondamenta, non devono servire che come monumento per ricordare al popolo della socità emancipata che la libertà non è cosa ovvia. Che mai dovranno ricadere in questi momenti tragici, in cui le persone erano rinchiuse in celle, umiliate e isolate. Le prigioni staranno allora accanto alla ghigliottina alle camere di tortura e alla ruota nei buchi neri dei libri di storia.

Non c'è mai un potere poliziesco positivo. Perché menano, perché terrorizzano, perché rinchiudono in celle vuolte, perché uccidono, perché espellono, perché insegnano la violenza, perché infastidiscono, perché mettono le manette, perché sparano proiettili di plastica, perché schedano, perché sorvegliano, perché violentano, perché controllano, perché torturano, perché eseguono gli ordini del potere. Non c'è mai un potere poliziesco positivo.
 :: Keine Ergänzungen Ergänze diesen Artikel (.onion)
> Versione originale (deutsch) | italiano
GNU Free Documentation License 1.2 Sämtlicher Inhalt auf Indymedia Deutschschweiz ist verfügbar unter der Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 Germany.
Für sämtlichen Inhalt der jeweiligen Beiträge unter Indymedia Schweiz und Indymedia Deutschschweiz sind nur die jeweiligen AutorInnen verantwortlich!
Indymedia Schweiz läuft mit MIR 1.1
Use GNU!