Repressione a Morcote: stampa rassegnata
  Theme(s) Répression - Presse -  
  25-10-2004 11:01
Auteur : Om. Silvio Berlusconi
 
 
  Foto corriere del Ticino (verrà venduta alla polizia?) Rassegna stampa di lunedì 25 ottobre 2004  
     
  :: La Regione

Azzurri, il mondo in un Vico

Scajola: 18 parlamentari essenziali. Berlusconi telefona: stampa straniera di sinistra

Sono giunti dall’Australia, dall’Africa, dal Perù, dagli Stati Uniti e, naturalmente, da ogni angolo d’Europa. Circa centocinquanta delegati delle varie ‘ filiali’ sparse nel mondo del partito di Silvio Berlusconi si sono incontrati sabato e domenica all’albergo Olivella di Vico Morcote per il secondo meeting internazionale di Azzurri nel mondo , il primo all’estero dopo quello inaugurale di Fiuggi nel 2000. Alacre organizzatore Enrico Giuliano presidente degli Azzurri nel mondo di Lugano che ha auspicato il « rovesciamento della piramide’: non più in cima ambasciatori, consoli, istituti, associazioni ecc. e in basso la gente, bensì il contrario » .
Il dispiegamento di polizia per proteggere il convegno è stato massiccio. Oltre agli uomini della sicurezza italiana, portati appresso dai parlamentari – tra gli altri i senatori Enrico Pianetta e Salvatore Lauro – , decine di agenti della polizia cantonale ( intenti anche a regolare il traffico, alternato su una corsia unica davanti all’hôtel 5 stelle di Behgjet Pacolli, data la difficile situazione logistica con montagna dietro, lago davanti e rarissimi posteggi). Verso le 16.30 si sono aggiunti poi con tre furgoni una ventina di agenti in completo antisommossa: infatti circa trenta giovani con un paio di striscioni hanno percorso a piedi la litoranea da Melide a Vico per protestare contro la presenza di esponenti di Forza Italia in Svizzera. La polizia li ha fermati a un centinaio di metri dall’albergo e poi, attorno alle 18, li ha identificati e fotografati. La manifestazione è risultata pacifica, mentre davanti all’albergo, accanto alle limousines nere i commenti dei delegati usciti a curiosare e fumarsi una sigaretta si sprecavano (‘ Ce li hanno anche gli svizzeri i no global?’, ‘ Quattro coglioni, i soliti rompicazzo’, ‘ In Italia son protetti della sinistra’, ‘ Ahò, ma sono almeno divertenti? ’).
Il ministro italiano Claudio Scajola ( detestato dai no global per il forum G8 di Genova in cui venne ucciso nel luglio 2001 il giovane manifestante Carlo Giuliani) è giunto al convegno dopo le 17 passando da Figino. Silvio come Giustiniano e Napoleone Congresso a tratti messianico, con una vibrante adorazione per Silvio Berlusconi – peraltro presidente anche di Azzurri nel mondo – emersa sin dalle prime battute. Così ad esempio il presidente del giorno Romeo Ricciuti in apertura dei lavori: « Ci troviamo di fronte a un uomo di grandissima capacità, al di sopra di noi tutti, un uomo straordinario che ha il cipiglio di portare il nostro paese fuori dalle secche. Egli sta facendo quello che fece Giustiniano, quello che fece Napoleone. Sta cambiando la Costituzione e le leggi, troppo ridondanti. Non dobbiamo lasciarci frastornare da quelli che per invidia e per odio gli parlano contro » . E forse sta cambiando anche la storia, visto che il programma approvato domenica parla chiaro: due sono i « vettori fondamentali della politica azzurra » . « Il primo di essi riguarda la revisione ponderata della storia del Novecento e la difesa contro il comunismo; il secondo la rivalutazione dei valori laici e cristiani come la difesa dell’Occidente contro il terrorismo » .
Comunque al di là dei programmi, sicuramente interessanti sono le cifre sugli italiani all’estero che Forza Italia propone di chiamare d’ora in poi Azzurri nel mondo ( « la nuova parola d’ordine è quindi Azzurri nel mondo uniamoci! al suono di un inno che recita: ‘ Forza Italia, per essere liberi, per fare e per crescere’ » ) . Se in Italia vivono 56 milioni di cittadini, all’estero ce ne sono più di 60, frutto essenzialmente di un’emigrazione durata cent’anni, dal 1870 al 1970. Dopodiché anche l’Italia ha iniziato ad importare manodopera estera e a quel punto gli ‘ emigrati’ sono diventati soprattutto professionisti altamente qualificati. L’auspicio di Forza Italia è che questi italiani restino nei paesi in cui hanno messo nuove radici e là eccellano.
Vi sono all’estero oltre 365 deputati nazionali, mentre parecchie migliaia sono gli esponenti governativi, i membri di parlamenti regionali, i sindaci e altri amministratori locali. Il saluto ai congressisti non l’ha portato come previsto il sindaco di Lugano Giorgio Giudici, bensì quello di Vico, Luido Bernasconi : « Mi accomuno in larga percentuale a questo pensiero politico che sta dando una svolta all’Italia e che cerca di valorizzare l’uomo, la libertà di pensiero contro i totalitarismi, non dimenticando una giusta socialità » , ha detto prima di fare omaggio agli azzurri stranieri ( da non confondere con i Ppd nostrani) dello stemma comunale, una capra che beve alla sorgente.
Interessante il grido d’allarme lanciato dal console italiano a Lugano Alessandro Pietromarchi nel suo saluto al convegno: l’organico della rete consolare italiana è assolutamente insufficiente per i nuovi compiti, in particolare per la nuova concessione del voto agli italiani all’estero: « se andassimo alle politiche fra tre mesi un quarto degli aventi diritto non riceverebbe le schede elettorali » , ha detto riferito al proprio comprensorio. Ed è proprio questo, più che il nuovo programma approvato ieri, il punto forte come ha sottolineato il ministro Scajola: le elezioni politiche di primavera 2006. Dodici deputati e sei senatori eletti per la prima volta all’estero a rappresentare gli italiani nel mondo ( e Forza Italia spera soprattutto gli... azzurri nel mondo). « Dobbiamo governare perlomeno fino al 2011. I 12 e i 6 sono fondamentali alla governabilità dell’Italia: avete una grande responsabilità » ha detto. E sulle più imminenti regionali: « le liste vanno fatte non per confermare gli uscenti, ma per vincere: assolutamente competitive » . Infine domenica c’è stato, oltre al coordinatore di Forza Italia Sandro Bondi, Silvio Berlusconi : ma né in carne ed ossa né in videoconferenza, bensì al telefono, dopo – ha detto – una seduta dal dentista durata quattro ore e mezzo: ha parlato di politica interna, ha accusato la stampa straniera di essere di sinistra, ha promesso la riduzione delle imposte e il rispetto del suo programma. Se fosse giunto di persona avrebbe visto a Melide la grande bandiera del Milan sventolare fuori da un bar, forse nella speranza dell’arrivo del presidente rossonero. Sarà per un’altra volta.
MDL


>>> Corriere del Ticino

AZZURRI NEL MONDO
Gli autogestiti scendono in strada contro il summit a Vico Morcote
« Fuori le truppe dall’Iraq. Fuori Forza Italia da Lugano » . Recitava così lo striscione esposto sabato pomeriggio in via Nassa da un gruppo di manifestanti no global provenienti dai vari centri sociali autogestiti del Cantone. Dopo essere sfilati per le vie cittadine, i giovani, una trentina in tutto, si sono trasferiti a Vico Morcote, nei pressi dello Swiss Diamond Hotel dove si stava tenendo il Congresso degli Azzurri nel mondo. Appostatisi nei pressi del blocco di polizia, che per motivi di sicurezza controllava il traffico tra Melide e Morcote, gli autogestiti hanno ripreso la loro protesta. La polizia, dopo aver intimato loro di sciogliere la manifestazione, ha fatto intervenire alcuni agenti in tenuta antisommossa. Attimi di tensione ci sono stati quando parte dei manifestanti, che nel frattempo avevano cominciato ad andarsene, è stata stretta in un cerchio dai poliziotti. Si è quindi proceduto a una breve perquisizione e all’identificazione delle persone coinvolte. Verso le sette di sera la situazione è tornata tranquilla. La sede di Azzurri nel mondo di via Nassa ha subito danni: è stato distrutto il campanello e bruciata la bucalettere. gi. m.



>>> Giornale del Popolo

INTERVENUTA LA POLIZIA

Una trentina di noglobal alla camomilla
La cosa dai proclami della vigilia poteva sembrare anche seria: « Non lasceremo spazio al maiale Berlusconi e ai suoi porci seguaci e saremo pronti ad accoglierli come meritano » , si leggeva sul sito no- global “ Indymedia”. Poi sabato si è presentato nei pressi dell’Hotel Diamond di Vico Morcote uno sparuto gruppo di giovanotti ( una trentina) che hanno bloccato il lungo lago reggendo uno striscione: « Fuori le truppe dall’Iraq, fuori Forza Italia da Lugano » . Poco dopo sono arrivati una decina di agenti della Polizia Cantonale in tenuta anti- sommossa che con qualche garbato spintone hanno liberato la strada.
Nessuno si è fatto male. Sul web i manifestanti annunciavano « due giornate di azioni, mobilitazioni e resistenza » , ma si vede che anche per i rivoluzionari “ il gioco è bello quando dura poco” e domenica se ne sono restati a casa.
 
     
 
> Foto corriere del Ticino (verrà venduta alla polizia?)
Foto corriere del Ticino (verrà venduta alla polizia?)
 
  > Ajouter un commentaire  
   
> Ajouter une traduction à cet article
> Télécharger l'article au format .PDF
> Envoyer cet article par e-mail
    orrido déjà-vu 2004-10-25 12:37    
  "due sono i « vettori fondamentali della politica azzurra » . « Il primo di essi riguarda la revisione ponderata della storia del Novecento e la difesa contro il comunismo; il secondo la rivalutazione dei valori laici e cristiani come la difesa dell’Occidente contro il terrorismo » ."

Mi ricorda un filmato sul cile che avevo visto qualche anno fa al Centro Sociale, dove si vedeva chiaramente che anni di disinformazione da parte dei media e della formazione scolastica in mano al potere, aveva reso completamente ignorante un'intera generazione (che negli anni 70 erano bambini piccoli) sui reali motivi del colpo di stato e la mattanza di compagn* che ne era seguita...

Si tratta di una guerra! Non dobbiamo permettere che riescano in questi loro nefasti intenti...ognun* organizzi forme di lotta e resistenza...ora conosciamo anche la loro sede (ovviamente non sono solo loro il problema...teniamo gli occhi spalancati!)...si tratta di una lotta quotidiana, non è mica finita sabato...

meditate gente...
No pasaran!!!
 
  AmaliA RivoltA  
    ahhahaha il gdp 2004-10-25 14:03    
  ahhaha il gdp ha ancora qualche abbonato o da via solo copie gratuite?!
hahhaah il giornale piu pacco di tutta la svizzera(esclusi iquelli gratuiti ..ovviamente..) ce l'abbiamo noi
 
  marco rossi  
    sul gdp 2004-10-25 16:22    
  è vero, si erano chiamati 2 giorni di mobilitazioni ma evidentemente resistere in 30 contro i padroni del mondo protetti da un sacco di sbirraglia non era così facile.
mediti chi è stato a casa, mediti chi è andato al derby, mediti anche chi ha partecipato, l'anno prossimo torneranno! vediamo di farci trovare pronti!

 
  facinoroso  
    Caro Sig. Rossi 2004-10-25 19:14    
  Caro Sig. Rossi hai ragione quando definisci "un pacco" il Giornale del Popolo, ma non dimentichiamo il Corriere del Ticino, organo ufficiale della destra liberista ticinese. Leggi l'articolo firmato da Michele Fazioli apparso oggi sul CdT.
Saluti Garbati
 
  Unte  
    berlusconi AD ALBA .. C'è ANCORA FANGO... 2004-10-25 19:57    
  BERLUsCONI TORNA Ad ALBA
C’ E’ FANGO PER TE!!


MOBILITAZIONE GENERALE DEI CITTADINI ALBESI CONTRO LA VISITA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO BERLUSCONI

A volte ritornano. 10 anni fa, quando tutti gli abitanti albesi vivevano ore di fatica, di amarezza, di disperazione e di angoscia, l’allora presidente del consiglio silvio berlusconi si presentò nella città con la sua giacca e cravatta, con i gorilla, i giornalisti e l’immancabile sorriso acchiappa-voti. Fortunatamente, ancor prima che sfoggiasse la sua teatrale commiserazione per la distruzione che causò l’alluvione e la sua “ferma” solidarietà” a coloro che stavano aiutando i volontari a pulire le case, le strade e le fabbriche, i cittadini lo cacciarono dalla città a suon di fischi e fango addosso. Adesso il cavaliere si accinge a tornare a fare visita alla ridente cittadina capitale delle langhe, per commemorare il decennale di quel tragico avvenimento: preparare una seria opposizione a questo “turista” d’ eccezione, significa dimostrare che Alba è ancora oggi contraria al beffardo sorriso ed alla sua bandana bianca, ma non solo… Alba si dimostrerà ancora dissenziente all’uomo indagato per reati di mafia, che sale al governo e vara in tutta fretta 3 leggi (falso in bilancio, rogatorie, rientro di capitale dall’ estero) che guarda caso servono proprio a difendere il premier,le aziende del premier e gli amici del premier dai problemi giudiziari. Scendiamo in piazza contro le massonerie parlamentari e imprenditoriali che stanno svolgendo un conflitto massacrante portato avanti sotto falsi nomi, contro le menzogne di un governo che aumenta la spesa militare ritenendo di non dover dare spiegazione alcuna, che di fronte alle piazze gremite di oppositori alla guerra dichiara bellamente che non sono altro che fiancheggiatori dei terroristi islamici. E ancora contro la riforma fiscale di questo governo,che aumenta le tasse a chi il pane non ce l’ha e le diminuisce a chi ha i soldi, contro la riforma sulla scuola che precarizza migliaia di insegnanti e riscrive la storia ed i programmi per fini politici, contro gli assurdi provvedimenti in materia di immigrazione, i centri-lager e l’ ultima innovazione dei trasferimenti in massa in Libia, contro i tagli alle spese sociali che smantellano i fondi dello stato sociale.

sABATO 6 NOVEmBRE 2004 RITROVO ALLE ORE 9:00 IN ZONA H (piazzale Mameli (atterraggio elisoccorso)) per dare inizio ad una manifestazione composta da momenti di street-parade alternati ad altri di presidio con un corteo mattutino per studenti e non solo ed uno pomeridiano che vedrà la scesa di alba in piazza, dando sfogo a rabbia, creatività ed azione.

O.S.A. [Opposizione Stundentesca Autonoma] infopoint:  o.s.a@resistenza.zzn.com
 
  venite numerosi  
  > Ajouter un commentaire  
 
Prends l'information en mains
Text Angriff auf Martullo-Blocher
20-07-2018 08:07 - markus somm
Text Paraphysique de la haine
25-07-2017 06:11 - Patrice Faubert
Text Paraphysique de pathognomonie
23-07-2017 09:07 - Patrice Faubert
Text Stéréotypie des idéologies dominantes
20-07-2017 07:24 - Patrice Faubert
Text L'anarchie contre l'idéologie
17-07-2017 06:01 - Patrice Faubert
Text L'anarchie contre l'idéologie
17-07-2017 05:58 - Patrice Faubert
Image Misère du « subversivisme »
17-07-2017 04:20 - Freddy GomeZ
Text libertaires, l’intersectionnalité, les races, l’islamophobie
17-07-2017 00:58 - http://www.grand-angle-libertaire.net
10 commentaires
Text Biomorphisme anéchoïque
15-07-2017 09:34 - Patrice Faubert
Text « races sociales », racialisme, racisme
13-07-2017 13:40 - LadJ&dprintemps
7 commentaires
Text Impostures d'impostures
13-07-2017 06:19 - Patrice Faubert
Text Oui la race ça nous agace et ça nous emmerde !
12-07-2017 13:05 - Antifascistes multiculturalistes et internati
8 commentaires
Image Autoritär, elitär, reaktionär − die Neue Rechte
11-07-2017 21:37 - klr
Image Les Français juifs seraient-ils des citoyens à part ?
11-07-2017 09:22 - UJFP
1 commentaire
Text Enfants du smartphone, enfants de l'iPhone
10-07-2017 05:33 - Patrice Faubert
Text Paraphysique de blablalogie
09-07-2017 08:01 - Patrice Faubert
Text Houria Bouteldja Je combats mon intégration
08-07-2017 00:46 - Olivier Mukuna
5 commentaires
Text L’homme (de gauche) qui croyait à la barbarie
07-07-2017 17:34 - Najate Zouggari
3 commentaires
Text Défendre la liberté d’expression partout en France !
07-07-2017 13:11 - Khamsa fi 3aynkoum
5 commentaires
Text Paraphysique des cerveaux nazifiés
07-07-2017 06:00 - Patrice Faubert
Text Paraphysique de la synarchie
05-07-2017 09:49 - Patrice Faubert
Text Députés macronistes qui n'ont rien à envier au FN
03-07-2017 13:45 - Jerôme Martin
2 commentaires
Image Cinq réponses au « débat sur l’identité nationale »
03-07-2017 13:35 - Pierre Tevanian, Sylvie Tissot
3 commentaires
Text Insupportable ingérence du CRIF
03-07-2017 13:26 - AFPS
Text Manifeste pour un antiracisme politique
03-07-2017 10:55 - Eric Fassin
3 commentaires
Text Biopsychosociologie de la vie marchande ou Pornification
03-07-2017 05:50 - Patrice Faubert
Text Emmanuel Macron soutient la légitimité de Bachar Al-Assad
01-07-2017 17:01 - Revolution et libertés
1 commentaire
Text L’anti-racisme dit « politique » : normalisation, religiosit
30-06-2017 10:27 - Fleurs
2 commentaires
Text Les résultats de l'islam politique aux législatives 2017 [Fr
30-06-2017 10:21 - Carla Parisi
Text Homophobie décoloniale : Être l’homo du PIR, ou ne pas l’êtr
30-06-2017 09:41 - Les amis de Juliette et du printemps
2 commentaires
Text Les positions bourgeoises de l’UJFP
30-06-2017 09:33 - -
6 commentaires
Text Les soupapes de sécurité
30-06-2017 06:28 - Patrice Faubert
Image Être Sioniste & Antisémite
29-06-2017 14:48 - YASSER LOUATI
6 commentaires
Text Utiliser le mot « race » ?
29-06-2017 14:40 - mignon chaton
3 commentaires
Image Gaza : un crime contre l'humanité
29-06-2017 14:28 - Bureau national de l’UJFP
2 commentaires
Text Soutien à Houria Bouteldja et à l’antiracisme politique
29-06-2017 13:32 - UJFP
Image Non, l’antiracisme politique n’est pas racialiste !
29-06-2017 13:23 - Les ennemis de Juliette
Text Halitose
27-06-2017 06:27 - Patrice Faubert
Text Verbatim
25-06-2017 07:48 - Patrice Faubert
Text Assemblée en mixité révolutionnaire et non-mixité de classe
24-06-2017 01:45 - révolutionnaires contre le racialisme et son
2 commentaires
Image Une note de lecture critique de « La fabrique du musulman»
22-06-2017 23:33 - souslaplagelespaves.noblogs.org
3 commentaires
Text Allo ?
22-06-2017 11:24 - Faubert Patrice
Image La non-mixité : une nécessité politique
21-06-2017 15:09 - anti-sexisme
1 commentaire
Image Gaza : vers un nouveau massacre, pire que les précédents
21-06-2017 14:17 - Gideon Levy
Text Contre obsession religieuse raciale - fabrique du « musulman
21-06-2017 14:10 - Nedjib Sidi Moussa
7 commentaires
Text Le fantôme d'Ernest Coeurderoy
20-06-2017 06:39 - Patrice Faubert
Text Psychosomatique de radioactivité
18-06-2017 09:51 - Patrice Faubert
Text La fausse conscience, conscience de l'imposture
16-06-2017 07:11 - Patrice Faubert
Image L’ islamisme n’ est pas une Religion !
15-06-2017 18:24 - Des portes paroles du collectif
7 commentaires
Image L’islamophobie n’est pas une opinion
14-06-2017 22:02 - iaata
1 commentaire
>> Archives newswire <<